WiFi4EU: a giugno la call 2020 per Internet gratis nei Comuni

Wifi4EUA causa dell'emergenza coronavirus la Commissione UE ha deciso di rimandare a inizio giugno la quarta call di WiFi4EU, l'iniziativa promossa dall'UE per la diffusione di connessioni wifi gratis negli spazi pubblici.

> Banda ultralarga: Patuanelli, in arrivo voucher per scuole, famiglie e PMI

L'apertura del bando, inizialmente prevista per metà marzo, è stata posticipata al 3 giugno 2020 per consentire a tutti i Comuni europei di parteciparvi.

La call WiFi4EU 2020 - finanziata dal Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF), settore telecomunicazioni - prevede l'erogazione di voucher di 15mila euro destinati alle municipalità dell’UE per installare punti di accesso wifi in spazi pubblici tra cui biblioteche, musei, parchi pubblici e piazze.

Le risorse disponibili ammontano a 14,2 milioni di euro per il finanziamento di 947 voucher.

La call rimarrà aperta per poche ore, dalle ore 13.00 CET del 3 giugno 2020 alle ore 17.00 CET del 4 giugno 2020.

Cosa finanzia il bando WiFi4EU

Il bando WiFi4EU è rivolto ai Comuni di Stati membri, Norvegia e Islanda che desiderano offrire servizi pubblici digitali, come eGovernment, eHealth, eTourism, ecc.

Le domande potranno essere presentate dai Comuni (o le amministrazioni locali equivalenti) oppure associazioni di Comuni individuati dalla Commissione UE in accordo con ciascuno Stato membro. L’elenco dei Comuni ammissibili al bando 2020 è disponibile online.

wifi4eu

Il voucher da 15mila euro può essere utilizzato dai Comuni beneficiari per coprire le spese relative all'attrezzatura e all'installazione degli hotspot wifi; i costi per la connettività (abbonamento a Internet) e la manutenzione delle attrezzature per almeno 3 anni sono invece a carico delle amministrazioni locali.

wifi4eu

I beneficiari si fanno carico anche dei costi relativi alle procedure d'appalto per individuare l'azienda cui affidare il servizio di installazione della rete wifi. Le imprese di impianti wifi interessate ad offrire i propri servizi ai Comuni possono registrarsi nella sezione dedicata del portale WiFi4EU.

Ogni Comune può ricevere un solo buono nell'arco dell'intera durata dell'iniziativa WiFi4EU. I Comuni che hanno già beneficiato di un voucher nei bandi precedenti non possono pertanto presentare domanda in occasione del presente invito, mentre i Comuni la cui domanda non è andata a buon fine possono presentare nuovamente domanda.

WiFi4EU, a che punto siamo

Per la realizzazione dell’iniziativa WiFi4U la Commissione UE ha stanziato ben 120 milioni di euro per finanziare fino al 2020 le apparecchiature necessarie ai servizi wifi gratuiti pubblici in 8mila Comuni.

Tra il 2018 e il 2019 sono stati finanziati tre bandi, rispettivamente da: 42 milioni di euro, 51 milioni di euro e 26,7 milioni di euro. Con la prima call, lanciata a novembre 2018, sono stati assegnati 2.800 voucher, cifra che è salita a 3.400 con il secondo bando (aprile 2019).

Infine, con la terza call (novembre 2019) la Commissione UE ha erogato 1.780 voucher.

wifi4eu 

> WiFi4EU - i risultati del bando 2019 per Internet gratis nei Comuni

Graphics by: European Commission

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.