Giovani: aperti i termini per richiedere il bonus cultura da 500 euro

Bonus culturaA partire da oggi e fino a fine agosto i giovani nati nel 2001 possono richiedere il bonus cultura, la carta elettronica del valore di 500 euro per l'acquisto di libri, biglietti per teatro, cinema e spettacoli. Ecco come fare.

Banca delle terre agricole: all’asta 10mila ettari per i giovani agricoltori 

L'accesso al bonus cultura è disciplinato da un apposito decreto del Mibact - pubblicato a fine febbraio in Gazzetta ufficiale - che definisce i criteri per l'assegnazione del bonus, in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2019. Ricordiamo che la misura è stata riproposta anche nella Manovra 2020, con uno stanziamento di 160 milioni di euro.

Il provvedimento entra in vigore oggi, 5 marzo 2020.

Piano Sud 2030: le misure dedicate ai giovani e alla formazione

Cos'è il bonus cultura

Scopo del bonus è promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale attraverso l'assegnazione di una carta elettronica del valore di 500 euro per l'acquisto di: 

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo; 
  • libri;
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali; 
  • musica registrata;
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • corsi di lingua straniera;
  • prodotti dell'editoria audiovisiva.

La carta è concessa ai residenti nel territorio nazionale in possesso, dove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità, che hanno compiuto 18 anni nel 2019.

Come funziona la card da 500 euro per i diciottenni

Per utilizzare la carta, realizzata in forma di applicazione informatica, i giovani devono registrarsi entro il 31 agosto 2020, usando le credenziali del sistema SPID, sul portale https://www.18app.italia.it/ 

La carta è utilizzabile, entro il 28 febbraio 2021, per acquisti presso le strutture e gli esercizi commerciali (sale cinematografiche, da concerto e teatrali, istituti e luoghi della cultura, parchi naturali, ecc) inseriti dal Mibact in un apposito elenco, consultabile sulla piattaforma 18App.

Le strutture interessate ad essere inserite nell'elenco hanno tempo fino al 31 agosto 2020 per registrarsi sulla stessa piattaforma.

La carta viene usata attraverso buoni di spesa individuali e nominativi che possono essere spesi esclusivamente dai giovani che si sono registrato sull'apposito portale.

I buoni, ad esempio, possono essere spesi per l'acquisto di libri, eBook Kindle, audiolibri, CD e Vinili, DVD e Blu-ray su Amazon.

Regolamento recante i criteri e le modalità di attribuzione e di utilizzo della Carta elettronica, prevista dall'articolo 1, comma 604, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Gazzetta ufficiale n. 41 del 19 febbraio 2020)

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.