DiscoverEU – nuovi pass per viaggiare gratis in Europa

DiscoverEU - photo credit: Foto di rawpixel da Pixabay Bruxelles mette a disposizione altri 20mila pass di viaggio dedicati ai diciottenni che vogliono partire alla scoperta dell'Europa.

Giovani - 12mila biglietti Interrail per viaggiare in Europa

La nuova tornata di candidature per ottenere i pass di viaggio DiscoverEU è aperta fino al 28 novembre e riguarda viaggi da realizzare tra il 1° aprile 2020 e il 31 ottobre 2020.

Come funziona DiscoverEU

La Commissione ha lanciato DiscoverEU nel giugno 2018 a seguito della proposta del Parlamento europeo di un'azione preparatoria con una dotazione iniziale di 12 milioni di euro; il bilancio per il 2019 ammonta a 16 milioni e quello previsto per il 2020 è di 25 milioni di euro.

DiscoverEU riunisce migliaia di giovani dando vita a una comunità diffusa in tutta Europa. I partecipanti, che non si erano mai incontrati prima, si sono messi in contatto attraverso i social media, si sono scambiati consigli o hanno condiviso informazioni locali, hanno formato gruppi per viaggiare da una città all'altra o si sono ospitati a vicenda.

Finora la Commissione ha assegnato 50mila pass di viaggio attraverso tre tornate di candidature alle quali hanno partecipato 275mila giovani.

Giovani - con DiscoverEU viaggi in treno gratis per l'Europa 

Il bando per viaggiare nel 2020

Per partecipare occorre avere 18 anni alla data del 31 dicembre 2019, essere cittadini dell'UE ed essere disposti a viaggiare tra il 1° aprile e il 31 ottobre 2020 per un periodo massimo di 30 giorni. Gli interessati possono presentare la propria candidatura attraverso il Portale europeo per i giovani fino al 28 novembre 2019.

Un comitato di valutazione esaminerà le candidature e selezionerà i vincitori. I candidati saranno informati dei risultati della selezione, basata su un quiz sulla conoscenza generale dell'Unione europea, nel gennaio 2020.

I giovani prescelti potranno viaggiare da soli oppure in gruppi formati al massimo da cinque persone. Di norma, useranno il treno. Tuttavia potranno anche utilizzare, se necessario, altri mezzi di trasporto come l'autobus o il traghetto o, in casi eccezionali, l'aereo, così da rendere possibile una partecipazione da ogni angolo del continente. In tal modo potranno partecipare all'iniziativa anche i giovani che vivono in regioni remote o insulari.

La Commissione UE prevede di avviare un'altra tornata di candidature nel primo semestre del 2020.

Bilancio UE post 2020 - cosa finanziera' il programma Erasmus

Foto di rawpixel da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.