Indennità Covid: i chiarimenti dell'INPS

Indennità Covid InpsGuida ai chiarimenti dell'INPS sulle indennità Covid introdotte dal Governo per sostenere i lavoratori durante l'emergenza epidemiologica. Tra i beneficiari rientrano non solo i lavoratori stagionali del turismo, ma anche i lavoratori dello spettacolo e i venditori a domicilio.

Ristori quater: bonus 1.000 euro per lavoratori turismo, spettacolo e non solo

Le indennità Covid sono erogate dall'INPS e non concorrono alla formazione di reddito ai fini fiscali.

Decreto Ristori: come richiedere il bonus INPS da mille euro

In continuità con il decreto Agosto, il dl Ristori n. 137-2020 prevede l’erogazione di un'indennità una tantum pari a 1.000 euro per alcune categorie di lavoratori:

  • stagionali, somministrati e subordinati a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali;
  • stagionali di settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali;
  • intermittenti;
  • autonomi occasionali;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori dello spettacolo con, nel 2019, almeno sette contributi giornalieri e un reddito non superiore a 35.000 euro, o almeno 30 contributi e un reddito non superiore a 50.000 euro.

I lavoratori già beneficiari dell’indennità onnicomprensiva prevista dal dl Agosto stanno ricevendo il pagamento senza dover presentare una nuova domanda.

I lavoratori che, viceversa, non hanno beneficiato del bonus, possono presentare la domanda per il riconoscimento della nuova prestazione, seguendo le istruzioni indicate nella circolare n. 137 del 26 novembre 2020.

> Ristori quater: prorogato bonus lavoratori sport. Più risorse per associazioni dilettantistiche

Decreto Ristori 4: le scadenze per richiedere il bonus INPS da mille euro

Il decreto Ristori quater (dl n. 157-2020) prevede l’erogazione di un’ulteriore indennità una tantum pari a 1.000 euro a favore dei soggetti già individuati nel decreto Ristori. 

Come stabilito dal messaggio n. 4589 del 4 dicembre 2020, l'indennità verrà erogata automaticamente dall'INPS - senza che si richieda la presentazione di apposita domanda - a favore di:

  • lavoratori stagionali e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dello spettacolo.

Il dl Ristori 4 dispone anche la riapertura dei termini per richiedere le indennità previste dal decreto Ristori e dal decreto Agosto.

In questo caso, i lavoratori interessati dovranno presentare la domanda nei termini seguenti:

  • domande di indennità di cui all’articolo 9, commi 2, 3, 5 e 6, dl n. 157-2020: entro il 15 dicembre 2020. Per questo servizio l’Istituto renderà noto il rilascio dell’apposita procedura;
  • domande di indennità di cui all’articolo 15, commi 2, 3, 5 e 6, dl n. 137-2020: entro il 18 dicembre 2020;
  • domande di indennità di cui all’articolo 9, dl n. 104-2020: entro il 15 dicembre 2020.

Indennità onnicomprensiva-ter: online la domanda

Con la circolare n. 146 del 14 dicembre 2020, l'INPS fornisce le istruzioni per la presentazione della domanda di indennità Covid-19 “onnicomprensiva-ter” per alcune categorie di lavoratori:

  • stagionali, somministrati e subordinati a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali;
  • stagionali di settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali;
  • intermittenti;
  • autonomi occasionali;
  • incaricati di vendite a domicilio;
  • lavoratori dello spettacolo.

La misura di sostegno, introdotta dall’articolo 9 del dl Ristori 4, prevede l’erogazione di un'indennità una tantum pari a 1.000 euro.

I lavoratori già beneficiari dell’indennità onnicomprensiva del decreto Agosto o di quella del decreto Ristori non devono presentare una nuova domanda.

I lavoratori che, viceversa, non hanno beneficiato delle precedenti indennità possono presentare la domanda entro il 31 dicembre 2020.

> Cosa prevede il decreto Ristori quater

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.