EU4Health: 9,4 miliardi per il programma UE per la salute 2021-2027

Eu4HealthSi chiama EU4Health il nuovo programma da 9,4 miliardi proposto dalla Commissione UE per il periodo 2021-2027 che contribuirà in modo significativo alla ripresa post Covid-19 migliorando la salute dei cittadini.

Coronavirus: bando Horizon 2020 per soluzioni sanitarie innovative

EU4Health si inserisce nell'ambito del Recovery Plan e del Quadro finanziario pluriennale 2021-2027, con l'obiettivo di aumentare la resilienza dei sistemi sanitari, promuovendo l'innovazione nel settore sanitario. Il programma colmerà le lacune evidenziate dalla crisi del Coronavirus e garantirà che i sistemi sanitari dell'UE siano sufficientemente resilienti per far fronte a nuove e future minacce per la salute.

Gli obiettivi del programma EU4Health

Gli obiettivi generali del programma sono tre:

  • 1. proteggere le persone nell'UE da gravi minacce sanitarie transfrontaliere e migliorare la capacità di gestione delle crisi;
  • 2. rendere disponibili e accessibili i medicinali, i dispositivi medici e altri prodotti rilevanti per le crisi sanitarie;
  • 3. rafforzare i sistemi sanitari e il personale sanitario, anche investendo nella sanità pubblica, ad esempio attraverso programmi di promozione della salute e prevenzione delle malattie e migliorando l'accesso all'assistenza sanitaria.

Oltre ad attività di preparazione e gestione delle crisi sanitarie, EU4Health affronterà altre importanti sfide a lungo termine per i sistemi sanitari, tra cui: le disuguaglianze nello status di salute tra gruppi di popolazione, paesi e regioni; gli ostacoli all'ampia diffusione e al miglior utilizzo delle innovazioni digitali; l'onere crescente per la salute derivante dal degrado ambientale, dall'inquinamento e dai cambiamenti demografici.

Cosa finanzia il bando

Le risorse disponibili per il periodo 2021-2027 ammontano a 9,4 miliardi di euro che potranno essere utilizzati per finanziare varie tipologie di interventi, tra cui:

  • sostegno e consulenza su misura per paesi singoli o in gruppo;
  • programmi di formazione e scambio per il personale medico e sanitario;
  • nuovi meccanismi, ad esempio, per l'approvvigionamento di beni e servizi necessari per la prevenzione e la gestione delle crisi sanitarie;
  • audit, ad esempio, delle disposizioni degli Stati membri per la gestione delle crisi sanitarie (e non solo) al fine di garantirne l'efficacia;
  • prove cliniche per accelerare lo sviluppo, l'autorizzazione e l'accesso a medicinali e vaccini innovativi, sicuri ed efficaci;
  • collaborazioni e partenariati transfrontalieri, anche nelle regioni transfrontaliere, al fine di trasferire e migliorare soluzioni innovative, comprese quelle digitali;
  • istituzione e coordinamento di laboratori UE e centri di eccellenza;
  • investimento in progetti precursori per iniziative ad alto valore aggiunto e infrastrutture sanitarie critiche;
  • implementazione, gestione e manutenzione di infrastrutture di servizi digitali;
  • attività analitiche come studi, raccolta dati e benchmarking.

Potranno accedere alle risorse del programma gli Stati membri, le organizzazioni non governative e le organizzazioni internazionali, richiedendo contributi, oppure partecipando a premi e gare d'appalto. Una parte dei fondi sarà anche gestita in maniera indiretta dalla Commissione UE e dalle agenzie esecutive.

Sinergie con altri fondi UE post 2020

EU4Health è il più ambizioso programma europeo per la salute, che opererà in sinergia con altri fondi UE nel prossimo settennato:

  • FSE+, per supportare l'accesso alla salute dei soggetti più vulnerabili;
  • FESR, per migliorare le infrastrutture sanitarie regionali;
  • Horizon Europe, per la ricerca e l'innovazione sulla salute;
  • rescEU, per la creazione di scorte di forniture mediche di emergenza;
  • Digital Europe, per la creazione di un'infrastruttura digitale necessaria per gli strumenti sanitari digitali.

> I Fondi UE post 2020

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.