Siena: voucher per percorsi formativi individuali - POR FSE 2007-2013

Data chiusura
28 Feb 2013
Agevolazione
Locale
Stanziamento
€ 339.000
Soggetto gestore
Provincia di Siena

Descrizione

Bandi per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediante l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulle Leggi n. 53/2000 e n. 236/1993 e sul POR FSE 2007-2013.

Bando per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediantwe l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulla Legge n. 53/2000

Finalità

Finanziare percorsi formativi a domanda individuale volti al rafforzamento ed aggiornamento delle  competenze individuali dei singoli lavoratori, anche in accordo con l’impresa di appartenenza, e alla  promozione dei congedi di formazione continua di cui all’articolo 6 della legge 53/2000. Contribuire a rendere effettivo il diritto di ogni lavoratore a sviluppare ed aggiornare le proprie competenze ed abilità professionali lungo tutto l’arco della vita, armonizzando tempi di vita, di lavoro e formazione.

Beneficiari

I lavoratori occupati presso imprese di diritto privato. I richiedenti devono essere occupati con una delle seguenti tipologie contrattuali:

  • a tempo indeterminato;
  • a tempo determinato;
  • stagionale;
  • part-time;
  • soci cooperative iscritti a libro paga;
  • lavoro a progetto;
  • apprendistato, purché il corso richiesto sia aggiuntivo rispetto alle attività formative obbligatorie per legge;
  • lavoratori in CIG o iscritti nelle liste di mobilità;
  • soggetti che percepiscono l’indennità di disoccupazione: deve trattarsi di lavoratori percettori di sostegno economico a titolo di ammortizzatori sociali in regime di sospensione o temporanea esclusione dall’impresa, oppure che percepiscono l’indennità di disoccupazione in quanto licenziati da impresa privata;

I beneficiari devono:

  • essere residenti in provincia di Siena;
  • essere domiciliati in provincia di Siena e prestare la propria attività lavorativa presso un’unità produttiva ubicata in provincia di Siena.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili a finanziamento due tipologie di percorso formativo:

  • percorso a domanda individuale in accordo con l’impresa di appartenenza;
  • percorso a domanda individuale non concordato con l’impresa.

I voucher devono essere spesi presso sedi formative:

Localizzate in Toscana:

  • Università;
  • Enti di formazione in regola con le norme che disciplinano l’accreditamento;

Localizzati fuori Regione:

  • Università;
  • Enti di formazione fuori Regione: in questo caso il richiedente dovrà allegare alla domanda di voucher una presentazione/profilo dell’Ente che sarà sottoposto a valutazione. Tale valutazione non attribuisce punteggio ma solo un esito SI/NO. L’esito negativo preclude l’approvabilità del voucher. Saranno ritenuti prioritari gli enti in possesso di certificazione/accreditamento di qualità secondo norme/sistemi riconosciuti a livello europeo (ISO, EFQM, ASFOR).

Bando per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediante l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulla Legge n. 236/1993.

Finalità

Finanziare percorsi formativi a domanda individuale, finalizzati al rafforzamento ed aggiornamento delle competenze individuali dei singoli lavoratori anche in accordo con l’impresa di appartenenza. Contribuire a rendere effettivo il diritto di ogni lavoratore a sviluppare ed aggiornare le proprie competenze ed abilità professionali lungo tutto l’arco della vita, armonizzando tempi di vita, di lavoro e formazione. L’intervento consiste nell’assegnazione, su richiesta dei singoli lavoratori, di un finanziamento pubblico (definito voucher formativo) finalizzato all’accesso ad interventi formativi rispondenti alle proprie esigenze e prospettive professionali.

Beneficiari

Lavoratori occupati presso imprese assoggettate al contributo di cui all’art. 12 della Legge 160 del 3 giugno 1975, così come modificato all’art. 25 della Legge Quadro sulla Formazione Professionale n. 845 del 21 dicembre 1978 e successive modifiche (versamento dello 0,30% sul monte salari all’INPS, quale contributo integrativo per l’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione involontaria). I soggetti occupati devono trovarsi in una delle seguenti tipologie contrattuali:

  • tempo indeterminato;
  • tempo determinato;
  • part time;
  • stagionali;
  • soci di cooperative iscritti a libro paga;
  • pprendistato, purché la formazione da erogare risulti aggiuntiva rispetto a quella obbligatoria per legge;
  • soggetti in cassa integrazione guadagni;
  • soggetti in mobilità;
  • soggetti che percepiscono l’indennità di disoccupazione: deve trattarsi di lavoratori percettori di sostegno economico a titolo di ammortizzatori sociali in regime di sospensione o temporanea esclusione dall’impresa, oppure che percepiscono l’indennità di disoccupazione in quanto licenziati da impresa privata;
  • soggetti che hanno un contratto di solidarietà;ù
  • soggetti inseriti nelle seguenti tipologie contrattuali: lavoro intermittente, lavoro ripartito, lavoro a progetto.

In tutti i casi è comunque richiesto che i soggetti siano dipendenti/in uscita da impresa assoggettata al versamento dello 0,30% sopra richiamato.

I beneficiari devono:

  • essere residenti in provincia di Siena;
  • essere domiciliati in provincia di Siena e prestare la propria attività lavorativa presso un’unità produttiva ubicata in provincia di Siena.

Interventi ammissibili

I voucher devono essere spesi presso sedi formative:

Localizzate in Toscana:

  • Università;
  • Enti di formazione in regola con le norme che disciplinano l’accreditamento;

Localizzati fuori Regione:

  • Università;
  • Enti di formazione fuori Regione: in questo caso il richiedente dovrà allegare alla domanda di voucher una presentazione/profilo dell’Ente che sarà sottoposto a valutazione. Tale valutazione non attribuisce punteggio ma solo un esito SI/NO. L’esito negativo preclude l’approvabilità del voucher. Saranno ritenuti prioritari gli enti in possesso di certificazione/accreditamento di qualità secondo norme/sistemi riconosciuti a livello europeo (ISO, EFQM, ASFOR).

Sono finanziabili le seguenti tipologie di interventi formativi:

percorsi formativi individuali rispondenti alle esigenze di sviluppo professionale del lavoratore, i quali siano connessi all’occupazione del richiedente e/o direttamente finalizzati al miglioramento della professionalità posseduta e/o finalizzati allo sviluppo di ulteriori capacità e competenze professionali del richiedente. E’ escluso il finanziamento di attività formative non direttamente pertinenti/coerenti con tale occupazione o sfera professionale. La decisione insindacabile circa l’esistenza di tale pertinenza/coerenza è assunta dalla Provincia di Siena nella fase di valutazione del voucher.

Le attività di formazione continua per la cui frequenza si richiede il voucher non devono superare le 150 ore, salvo casi supportati da adeguata motivazione, ritenuta tale ad insindacabile giudizio della Provincia di Siena.
 
Le iniziative formative frequentate dal soggetto richiedente devono concludersi con il rilascio, da parte del soggetto erogatore, di un attestato di qualificazione, specializzazione o frequenza.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Industria, Turismo, Commercio, Costruzioni, Audiovisivo, Servizi, ICT, Trasporti, Energia, Agricoltura, Sanità, Cultura, Sociale - No Profit - Altro, Farmaceutico, Alimentare
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Provincia:
  • Siena

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo, Premi e Borse

Bando per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediantwe l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulla Legge n. 53/2000

Le risorse totali disonibili ammontano a 69.000 euro.  Il voucher ha un importo massimo di €. 2.500.

 Spese ammissibili

  • Quota di iscrizione al corso;
  • spese o tasse per eventuali esami finali.

Bando per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediante l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulla Legge n. 236/1993.

Le risorse totale disponibili ammontano a 270.000 euro. Il voucher ha un importo massimo di € 2.500, e potrà essere assegnato per il finanziamento delle spese indicate al punto successivo.

Spese ammissibili

  • Quota di iscrizione al corso;
  • spese o tasse per eventuali esami finali.

Tempistica investimento

Bando per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediantwe l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulla Legge n. 53/2000

Le domande devono essere inviate entro le ore 13 del 28 febbraio 2013 a mano o tramite raccomanda A/R presso la Provincia di Siena – Settore Formazione, Lavoro e Sviluppo Economico, via Pantaneto, 101 – 53100 Siena

Bando per il finanziamento di percorsi formativi individuali mediante l'assegnazione di voucher formativi, a valere sulla Legge n. 236/1993.

Le domande devono essere inviate entro le ore 13 del 28 febbraio 2013 a mano o tramite raccomanda A/R presso la Provincia di Siena – Settore Formazione, Lavoro e Sviluppo Economico, via Pantaneto, 101 – 53100 Siena

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.