Fermo: borse di studio per progetti di ricerca e esperienze lavorative - Asse II POR 2007-2013

Data chiusura
15 Set 2012
Agevolazione
Locale
Stanziamento
€ 350.000
Soggetto gestore
Provincia di Fermo

Descrizione

Borse di studio per la realizzazione di progetti di ricerca per laureati ed esperienze lavorative per diplomati presso soggetti ospitanti pubblici (Comuni con popolazione residente sotto le 5000 unità) a valere sull'Asse II del POR Marche 2007-2013.

Con Determinazione dirigenziale n. 36 del 20 aprile 2012, pubblicata sul Bur n. 100 del 18 ottobre 2012, sono state approvate 3 graduatorie per soggetto ospitante e sono state individuati i beneficiari in riferimento al Decreto dirigenziale n. 99 del 31 luglio 2012.

Finalità

Obiettivo specifico del bando è quello di attuare politiche del lavoro attive e preventive, con particolare attenzione all’integrazione dei migranti nel mercato del lavoro, all’invecchiamento attivo, al lavoro autonomo e all’avvio di imprese” - Attività: Work experience, tirocini, borse lavoro per l’inserimento lavorativo, concede n. 33 borse di studio per la realizzazione di progetti di ricerca di laureati ed esperienze lavorative di diplomati, inoccupati o disoccupati, residenti nella Provincia di Fermo.

Tipologie progetti

I progetti, individuati come dall'elenco seguente, dovranno essere svolti esclusivamente presso Comuni della Provincia di Fermo con popolazione residente, per ciascun comune, inferiore alle 5.000 unità:

  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: Comune di Altidona;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Amandola;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: Belmonte Piceno;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Campofilone;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Falerone;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Francavilla d’Ete;
  • Tributi locali e fiscalità locale comune di Grottazzolina;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Lapedona;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Magliano di Tenna;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Massa Fermana;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: comune di Monsampietro Morico;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Montappone;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: comune di Monte Giberto;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Monte Rinaldo;
  • Servizi Pubblici locali - Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Monte San Pietrangeli;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Monte Vidon Combatte;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Monte Vidon Corrado;
  • Tributi locali e fiscalità locale: comune di Montefalcone Appennino;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Montefortino;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Monteleone di Fermo;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Montelparo;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Monterubbiano;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica  ed ambiente: comune di Montottone;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Moresco;
  • Beni culturali (valorizzazione delle risorse locali in ambito culturale, ambientale e produttivi): comune di Ortezzano;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Pedaso;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: comune di Petritoli;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: comune di Ponzano di Fermo;
  • Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambiente: comune di Rapagnano;
  • Tributi locali e fiscalità locale: comune di Santa Vittoria in Matenano;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Servigliano;
  • Pianificazione territoriale ed urbanistica ed ambiente: comune di Smerillo;
  • Servizi Pubblici locali – Servizi sociali (ottimizzazione nella gestione associata e/o convenzionata dei servizi pubblici locali): comune di Torre San Patrizio.

Beneficiari

Saranno ammissibili le domande che siano state presentate da soggetti che:

  • siano in possesso di laurea specialistica, vecchio ordinamento, o triennale, o diploma di scuola media superiore che permetta l’accesso all’Università attinente al progetto di ricerca/esperienza lavorativa; 
  • siano maggiorenni alla data di presentazione della domanda;
  • siano in stato di inoccupazione o disoccupazione come risultante da certificazione del Centro per l’Impiego di competenza;
  • abbiano la residenza nella Provincia di Fermo;
  • non siano legati da vincoli di parentela o di affinità fino al III grado, coniugio, con componenti delle giunte comunali dei comuni o di dirigenti/dipendenti del Settore/Servizio del soggetto ospitante nel quale sarà sviluppato il progetto di ricerca/esperienza lavorativa;
  • non abbiano già usufruito di n. 2 borse di progetti di ricerca e/o esperienze lavorative con risorse della programmazione FSE 2007-2013;
  • non abbiano avuto in passato, o non abbiano attualmente, rapporti di lavoro con lo stesso soggetto ospitante (i borsisti non potranno attivare rapporti di lavoro dalla data di emanazione dell’avviso fino al termine della durata della borsa, o comunque in assenza di interruzione definitiva della stessa);
  • non abbiano presentato la domanda di borsa di studio per diversi progetti;
  • sviluppino un progetto che espliciti un’attività riguardante, prioritariamente, gli aspetti connessi all’innovazione tecnologica, di processo, di prodotto o organizzativa, da svolgersi esclusivamente presso un soggetto ospitante.

Il requisito dello stato di inoccupazione/disoccupazione dovrà essere mantenuto per l’intera durata della borsa. I candidati dovranno essere in possesso tassativamente di una laurea (vecchio ordinamento, specialistica o triennale) o di un diploma di scuola media superiore che permetta l’accesso all’Università attinente al progetto di ricerca, o esperienza lavorativa, in relazione al progetto di riferimento e di proprio interesse.

La Borsa per il progetto di ricerca o di esperienza lavorativa avrà una durata di 12 mesi, con presenza presso il soggetto ospitante di 30 ore settimanali.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Servizi, Pubblica Amministrazione, Cultura, Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione, Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Provincia:
  • Fermo

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premi e Borse

L’importo mensile della borsa di studio è di € 750 per i laureati e € 650 per i diplomati. Tale importo, al lordo delle eventuali imposte e/o trattenute dovute per legge, sarà erogato ai borsisti ogni bimestre dall’Amministrazione Provinciale di Fermo, previa verifica dell’attività svolta. L’erogazione delle ultime mensilità sarà subordinata alla presentazione della relazione finale. I soggetti ospitanti dovranno stipulare, a favore del borsista, la polizza antinfortunistica INAIL, una polizza di responsabilità civile verso terzi (RCT) e potranno farsi carico di eventuali rimborsi spese documentate per un importo medio mensile complessivo di massimo € 150. Tali importi non formeranno, in alcun modo, oggetto di rimborso da parte dell’Amministrazione Provinciale di Fermo.

Tempistica investimento

La domanda per la concessione delle borse dovrà essere presentata obbligatoriamente in via telematica, sul sito http://siform.regione.marche.it ed essere spedita entro il 25 maggio 2012 a mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo:

Provincia di Fermo
Settore Politiche del Lavoro e Formazione Professionale
Via Sapri, n. 65 – 63023 Fermo
Rif. Progetto WE Comuni
(da riportare sulla busta di spedizione)

_________________________________________

Con Determinazione dirigenziale n. 99 del 31 luglio 2012, pubblicata sul Bur n. 81 del 23 agosto 2012, è stata prorogata la scadenza del bando per i Comuni di Monterubbiano, Moresco, Montelparo e Amandola: il nuovo termine per la presentazione delle domande da parte di nuovi candidati borsisti, a valere unicamente sui Comuni di Monterubbiano, Moresco, Montelparo e Amandola quali soggetti ospitanti, è fissata al 15 settembre 2012.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.