Notizie

Le privative industriali: marchi e brevetti

Il trasferimento di tecnologia avviene generalmente attraverso appositi contratti sulle privative industriali: marchi e brevetti. Il brevetto conferisce un monopolio temporaneo di sfruttamento sull'oggetto del brevetto stesso, che consiste nel diritto esclusivo di realizzarlo, di disporne e di farne oggetto di commercio, nonchè di vietare a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio, venderlo o importarlo.

RISeT - Rete Informativa Scienza e Tecnologia

La rete RISeT è un sistema finalizzato a distribuire a soggetti interessati le informazioni scientifiche e tecnologiche ad alto valore aggiunto, raccolte dalla rete estera degli Addetti Scientifici e Tecnologici. In uno scenario nel quale idee e conoscenze assumono sempre maggiore rilievo, l’acquisizione tempestiva di informazioni rappresenta, infatti,  un concreto elemento di crescita.

Simest Spa - Societa' Italiana per le Imprese all'Estero

E' la finanziaria di sviluppo controllata dal Governo italiano che ha come scopo principale la promozione delle imprese italiane all'estero. Istituita nel 1990 è partecipata anche da banche, imprese, associazioni imprenditoriali e di categoria. Nel processo di internazionalizzazione delle imprese italiane opera come segue:

Settimana verde 2007 a Bruxelles

Sono aperte le iscrizioni on line per partecipare alle esposizioni in occasione dell'edizione 2007 della Settimana verde dell'ambiente, che si tiene a Bruxelles dal 12 al 15 giugno. Imprese, città, organizzazioni o università interessate possono esibire i propri prodotti o buone pratiche nel settore ambientale nell'ambito di due mostre. La prima esposizione si tiene presso l'edificio della Commissione 'Charlemagne' dal 12 al 15 giugno ed è riservata in particolare alle organizzazioni non governative. La seconda esposizione si svolge dal 3 al 15 giugno al Parco del Cinquantenario a Bruxelles.
Per partecipare all'evento: link

Ricerca e Innovazione: approvata prima Legge Quadro Veneta

Il Consiglio regionale ha approvato la legge per la “promozione ed il coordinamento della ricerca scientifica, dello sviluppo economico e dell’innovazione nel sistema produttivo regionale”. “E’ una vera e propria legge quadro – ha sottolineato l'assessore Gava – con la quale per la prima volta si creeranno sinergia e coordinamento tra i diversi attori della ricerca e dell’innovazione, come Università, Imprese, Centri di Ricerca, Parchi Scientifici e Tecnologici. 

Gli incentivi per la produzione di energia elettrica fotovoltaica

Grazie al decreto dei ministri dell'economia e dell'ambiente del 19.02.2007, dopo il provvedimento dell'Autorità per l'energia elettrica previsto per la fine di aprile 2007, sarà possibile usufruire degli incentivi per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
Il nuovo decreto semplifica notevolmente le procedure finora previste, che richiedevano - per ottenere le agevolazioni - di entrare nelle apposite graduatorie elaborate dal Gse (ex Grtn) sulla base della data di presentazione della domanda.

Le agevolazioni previste dalla Finanziaria 2007 per lo Sviluppo e la Ricerca

La legge Finanziaria 2007 introduce, oltre alla riduzione del cuneo fiscale di 5 punti (60% a favore delle imprese - 40% a favore dei lavoratori), alcune importanti novità per il sostegno agli investimenti industriali e alla ricerca scientifica e tecnologica.
Riepiloghiamo sinteticamente di seguito gli strumenti e le dotazioni finanziarie per consentire alle imprese di avere un rapido quadro d'insieme.

Le detrazioni d'imposta della Finanziaria 2007 per la riqualificazione energetica degli edifici

La Finanziaria 2007 consente, anche a tutti i titolari di reddito di impresa, di usufruire di agevolazioni fiscali (detrazione dall'imposta lorda) per adeguamenti degli edifici volti a garantire risparmio energetico (riduzione delle perdite di energia attraverso pareti, pavimenti, solai e finestre, promozione del solare termico e di nuovi edifici con alti standard energetici).

Nasce il Fondo Toscana Innovazione, 40 milioni per le imprese

Finanzierà le imprese ad alto contenuto innovativo, sia di prodotto che di processo. 'La Regione sta lavorando alla costituzione del 'Fondo Toscana Innovazione' dal valore di circa 40 milioni di euro da utilizzare per il finanziamento di quelle imprese, anche in fase di start-up, che mostrano elevati connotati di innovazione, sia di prodotto che di processo'. Lo ha annunciato Claudio Martini, presidente della Regione Toscana, durante il convegno 'Innovazione territori e venture capital: modelli a confronto' organizzato a Firenze da SICI (Sviluppo Imprese Centro Italia).

Il finanziamento bancario per le piccole e medie imprese con il nuovo accordo di BASILEA 2

Nel 2007 entra in vigore il Nuovo Accordo sul Capitale, cd. "Basilea 2", che avrà effetti importanti sui rapporti intrattenuti dalle imprese con il sistema bancario. La valutazione del merito creditizio e la concessione del credito (nelle sue varie forme, dallo scoperto di c/c ai mutui) sarà realizzata dalle banche prevalentemente mediante l'utilizzo di modelli di rating che prendono in esame la situazione patrimoniale e finanziaria dell'impresa, la qualità del management e la situazione del mercato di riferimento.

Il rating, in particolare, è la valutazione dell'affidabilità di un debitore mediante una misurazione della probabilità di rimborso del suo debito, effettuate sulla base di informazioni quantitative (indicatori di bilancio) e qualitative. Esistono 2 tipologie di rating:

La rivalutazione dei beni d'impresa con la Finanziaria 2006

La Finanziaria 2006 consente una nuova rivalutazione per i beni d'impresa e le partecipazioni, nonché la possibilità di "affrancare" immediatamente la riserva creata a seguito della rivalutazione pagando un'imposta sostitutiva del 7% per poter distribuire liberamente, dal punto di vista fiscale, il relativo importo. Il tema assume molta importanza nell'efficiente gestione di un'azienda attenta ai vantaggi delle novità normative; inoltre c'è ancora tempo di fare le dovute valutazioni al riguardo perché si può usufruirne entro il termine di versamento del saldo delle imposte sui redditi relativo al 2005 (20 giugno 2006, ovvero il 20 luglio con lo 0,40 per cento in più).

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.