Notizie

Finanziaria 2010 pubblicata in Gazzetta Ufficiale: Legge 191/2009

 La Legge n. 191 del 23 dicembre 2009 con le Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale di ieri 30 dicembre 2009 ed entra in vigore dal 1 gennaio 2010. La Legge n. 192/2009 con il Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2010 e bilancio pluriennale per il triennio 2010-2012 è stata pubblicata nello stesso giorno. Riportiamo i testi delle leggi.

UE: nuovo bando del Programma Europa per i cittadini 2007-2013

Unione europea - immagine di ApsuwaraAperto l'invito a presentare proposte nell'ambito del Programma Europa per i cittadini 2007-2013, coordinato dall'EACEA (Education, Audiovisual and Culture Executive Agency). Il Programma è volto a promuovere una “cittadinanza europea attiva” attraverso il coinvolgimento dei cittadini e delle organizzazioni della società civile. L'invito per il 2010 è dotato di uno stanziamento complessivo pari a 20.400.000 euro, destinato alla realizzazione di progetti relativi a 3 delle 4 Azioni previste dal Programma: "cittadini attivi per l'Europa", "società civile attiva in Europa", "memoria europea attiva".  

Piemonte: oltre 3 milioni di euro sul Fondo per il microcredito

Euro - foto di ContributorIstituito il Fondo di garanzia per il microcredito igrazie alla legge di assestamento di bilancio. Lo strumento, con una dotazione di 3,3 milioni di euro, favorirà l’accesso al microcredito dei soggetti privi delle garanzie necessarie per ricorrere autonomamente al credito bancario ordinario. Il Fondo è stato realizzato grazie alla collaborazione di Finpiemonte S.p.A, responsabile della gestione delle risorse, la Compagnia di San Paolo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

UE: pubblicato il Bando 2010 del Programma Gioventu' in Azione

StudentiAperto il nuovo invito a presentare proposte nell'ambito del Programma Gioventù in azione 2007-2013. Il Programma prevede cinque aree d'intervento: Gioventù per l'Europa, Servizio europeo per il volontariato, Gioventù nel mondo, Strutture di sostegno per la gioventù, Sostegno alla cooperazione europea nel settore della gioventù. Le risorse stanziate per l'anno 2010 ammontano a 115.319.840 euro.

MSE: Bando per il Trasferimento Tecnologico con 12,5 milioni di euro

 Firmato un decreto dal Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, che prevede  12,5 milioni di euro per finanziare progetti per il trasferimento tecnologico e per la creazione di nuove imprese hi-tech nelle aree sottoutilizzate. Al bando potranno partecipare cordate composte da Università, Centri di ricerca pubblici, associazioni imprenditoriali ed altre strutture no-profit attive nel settore della promozione dell'innovazione e della creazione di impresa hi-tech.

Bonus Capitalizzazione: i chiarimenti nella Circolare 53/E-2009 dell'Agenzia delle Entrate

EuroCon la Circolare n. 53/E del 21 dicembre 2009 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito diversi aspetti della Esclusione da imposizione fiscale degli aumenti di capitale prevista dal Decreto-legge 78/2009 (convertito nella legge 102/2009) - Articolo 5, comma 3-ter. La norma prevede che "per gli aumenti di capitale di società di capitali o di persone di importo fino a 500.000 euro perfezionati da persone fisiche mediante conferimenti ai sensi degli articoli 2342 e 2464 del codice civile entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto si presume un rendimento del 3 per cento annuo che viene escluso da imposizione fiscale per il periodo di imposta in corso alla data di perfezionamento dell’aumento di capitale e per i quattro periodi di imposta successivi".

La Finanziaria 2010 è legge con l'approvazione del Senato senza il ricorso alla fiducia

Logo SenatoRispondendo all’appello del capo dello Stato rivolto a rasserenare il clima politico, con 158 voti favorevoli, 117 contrari e 4 astenuti Palazzo Madama ha approvato in via definitiva lo scorso 22 dicembre la Legge Finanziaria senza ricorrere alla fiducia. Un provvedimento che copre il periodo 2010-2013 e che vale circa 11 miliardi, con il quale il governo rivendica di aver tenuto “ferma la barra della finanza pubblica”.

Lombardia: Accordo Quadro da 530 milioni di euro con la Banca Europea per gli Investimenti - BEI

Lombardia - immagine di  F l a n k e rSiglato un Accordo quadro di collaborazione triennale tra la Banca Europea per gli investimenti (BEI) e la Regione Lombardia con uno stanziamento di 530 milioni di euro così suddiviso: 330 milioni di euro per interventi a favore dell'economia regionale e un prestito di 200 milioni di euro (in corso di definizione) come disponibilità aggiuntiva rivolta soprattutto alle piccole e medie imprese.

La nuova Direttiva Europea sui Macchinari e la sicurezza dei lavoratori

Meccanica - immagine di  YvwvSarà effettiva dal 29 dicembre 2009 la nuova Direttiva europea sui Macchinari (Machinery Directive 2006/42/EC), al fine di armonizzare la legislazione comunitaria sul libero movimento dei macchinari e sulla sicurezza dei lavoratori. La Direttiva fornirà le basi per la regolamentazione del settore, uno dei più importanti nell'ambito della meccanica, che coinvolge circa 169.000 PMI e 3,3 milioni di lavoratori in tutta Europa. E' disponibile on-line la prima edizione della Guida per l'implementazione della Direttiva, che sarà integrata da una seconda edizione la cui pubblicazione è prevista per il 2010.

Calabria: Bando per lo Start up di nuove microimprese con 15 milioni di euro

Stemma CalabriaApprovato il bando per la concessione di agevolazioni agli investimenti e allo start up di microimprese di nuova costituzione, con l'obiettivo di consentire la nascita e sostenere l’avvio di imprese in settori importanti per la crescita e la redditività del territorio. Le risorse a disposizione ammontano a 15 milioni di euro e le domande dovranno essere presentate in base ai termini stabiliti con la prossima pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della regione.

Delusa da Copenhagen, l'Europa cerca nuove risposte sul clima

 Avremmo potuto fermare la catastrofe del cambiamento climatico, ma non lo abbiamo fatto. Disillusa dai risultati disastrosi della Conferenza di Copenhagen, l’Europa prova a ritornare alla carica sul clima. Lo scacco di Copenhagen è imputato al rifiuto della Cina e degli Stati Uniti di accettare degli impegni vincolanti. Alcuni paesi membri rilanciano l’idea della “Global Carbon Tax” che, attribuendo un costo fisso alle emissioni di CO2, avrebbe un impatto immediato sulle decisioni di investimento.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.